LA RODA DI CHORO

LO CHORO

Si tratta di musica brasiliana strumentale di inizio secolo, un ponte tra musica colta e popolare. Dallo choro hanno preso vita il samba e la bossa nova; compositori colti come Milhaud, Villa Lobos e Nazareth si sono confrontati con questo stile di musica che rappresenta il primo incontro in Brasile tra musica romantica e musica afroamericana.
 

LA RODA DI CHORO

La roda di choro é un incontro informale tra musicisti che condividono e si trasmettono il repertorio dello choro. Musicisti dilettanti, professionisti, giovani e meno giovani e che possono persino non essersi mai visti prima, si trovano a suonare insieme lo stesso repertorio. Lo roda di choro non é un concerto, infatti non ha finalità artistiche tipiche di una esibizione. Il pubblico e musicisti stanno insieme per godere della musica e vivere un momento socialmente intenso e sempre diverso grazie al potere della musica. 
 

LA MIA ESPERIENZA PERSONALE

In questi ultimi anni ho partecipato a tantissime rodas di choro in Italia, Brasile, Francia. Tutte, nella loro pecuiarità, mi hanno regalato momenti di gioia. Alcune per la simpatia dei partecipanti, alcune per l’altissimo livello musicale dei musicisti e alcune per la esagerata quantità di birra che ho bevuto!
 L’elemento che mi ha fatto molto riflettere è che in Brasile, durante la roda, nessuno legge lo spartito e nessuno dice un titolo, bensì il solista inizia a suonare e tutti gli vanno dietro (a volte dice la tonalità). Questo è semplicemente magnifico, ma non praticabile attualmente nella maggior parte delle rodas di choro italiane, cosiderando che spesso in Italia  non si conosce il genere, figuriamoci il repertorio a memoria! Il repertorio condiviso è essenziale per suonare bene e divertirsi. La mia “vocazione” di insegnante mi ha quindi suggerito di creare una sezione per le persone di buona volontà e amanti della buona musica dalla quale scaricare il repertorio condiviso.
 

 IL REPERTORIO DE “LA RODA DI CHORO”.

Per accedere hai bisogno di una password, se ancora non ce l'hai, contattami a questo indirizzo:

info@fabrizioforte.com

Qui si troveranno alcuni brani che suoneremo alla roda. Tale sezione nel tempo tenderà ad ampliarsi e a costituire l’ossatura del repertorio di ogni musicista della roda.
Ognuno, in rapporto alle proprie possibilità, per un periodo dipenderà dallo spartito anche alla roda, ma piano piano sicuramente memorizzerà il brano, creandosi così nell’arco di un annetto il suo personale repertorio.

ALLA RODA SI CANTA ?

Il repertorio di choro è principalmente strumentale ma esistono anche chorinhi molto belli cantati in modo fantastico. Quindi: “cantanti di Choro, samba e bossanova, non mancate all’appello!”

ANCORA UNA COSA!

Alcuni consigli per quanto riguarda gli strumenti di accompagnamento:

- Percussioni: le percussioni in genere hanno una sonorità molto presente, quindi è auspicabile che non ci sia mai più di un pandeiro che suona per volta, se no addio solista! Se siete tanti, per favore, gestitevi.

- Chitarre, cavaquinhi:
Fate chiaramente come vi pare, ma il mio consiglio è quello di imparare prima di tutto l’armonia del brano e saperlo accompagnare e solo successivamente passare al tema.
Se il vostro ego però non ve lo consente, pazienza! (Scherzo!)
 

Alcune foto della roda inaugurale al Ritual Brasileiro
Trio
Tutti 4
Spartito
Tutti 1
Tutti 2
Trio5
Tutti3
Lucio2
Lucio1
Guarda le foto e segui gli eventi de
"La Roda di Choro di Torino"
video
video
video
news
news
news
info
info
info

© 2015 by Fabrizio Forte P.iva 11061810013

gallery
gallery
gallery
download
download
download
discografia
discografia
discografia
composizioni
composizioni
composizioni

Vuoi essere informato sui prossimi eventi?

Trio